Per chiedere informazioni compila il form
Nome

Cognome

Email

Tel.

Richiesta

Codice
anti-spam

Ripeti codice anti-spam
Al primo appuntamento niente trucchi

Nell’attesa dell’incontro evita di farti troppe domande: “Gli piacerò? Mi piacerà? E poi cosa accadrà?”, ma lascia che questo evento sia all’insegna della curiosità

La regola è antica ma sempre valida: alimentare il mistero senza barare su se stessi. E soprattutto evitare le aspettative eccessive e i piani preordinati. Sembra banale, ma quante volte la poesia di un primo appuntamento viene mortificata dalle aspettative, dalle ansie reciproche, dalla fatica che facciamo tutti a vivere davvero quel il momento senza pensare al domani. Mille domande si affacciano: come mi devo comportare? Cosa accadrà? Gli piacerò? Mi piacerà? Ecco alcune semplici regole che ti aiuteranno a goderti la serata e poi domani, chissà…

Mantieni il mistero

Hai di fronte una persona che desidera conoscerti e tu hai la possibilità di farlo per come desideri. Nessuno ti costringe a esporti completamente alla prima uscita; puoi raccontare di te ciò che vuoi, soffermarti su alcuni aspetti, altri solo sfiorarli e su alcuni, perché no? Mantenere una sorta di mistero. Ci sarà tempo per svelare ogni cosa…

Non tradire te stessa

Non tentare acrobazie sui tacchi se normalmente indossi le ballerine e non adottare uno stile acqua e sapone se ti trucchi anche quando vai a fare la spesa. Stabilisci cosa e quanto mangiare e bere per come ti senti e non per come farebbe la tua migliore amica. E se una proposta, come andare al cinema o sentire un concerto jazz non ti mette a tuo agio, dillo. Non tradire te stessa!

Fatti guidare dall’ispirazione

Hai accettato l’invito perché lui ti piace, ti incuriosisce, ti attrae, non vedi l’ora di passare del tempo in sua compagnia, vuoi vedere cosa succede… Allora, non chiederti cosa vi aspetta, non decidere prima cosa farai e fin dove ti spingerai. Affidati a te e alle tue sensazioni: lascia che la serata scorra e scegli, di volta in volta, come farla proseguire. Senza sforzo, ma solo seguendo il piacere.

Le bugie fanno male…a se stessi

Non dire che hai cinque anni meno di quelli che hai, non dire che hai avuto molte storie se c’è stato solo un grande amore nella tua vita, non dire che adori lo sport se passi la domenica sul divano: insomma, vietato mentire. Tu sei quella che sei e non c’è nessuno a cui devi assomigliare per impressionare chi hai di fronte.

Le futilità annoiano

Meglio evitare argomenti generici e superficiali, inondando di parole l’interlocutore o sottoporlo a mille domande stile interrogatorio cercando di conoscere tutto di lui in… due ore! Rivolgi la tua attenzione a ciò che provi e senti in sua compagnia e darai vita a una buona comunicazione che, libera e spontanea, si nutre anche di silenzi e piccoli gesti.

Fantasticare? È presto

Non sei ancora uscita con lui e già pensi a cosa accadrà domani. Lui ti ha chiesto un appuntamento, ma questo non significa che, allora, è innamorato perso, che vivrete insieme per sempre e che avrete dei figli. Se hai già in mente la fotografia del tuo futuro rischi di rimanere intrappolata nel tuo schema preconfezionato e di farlo scappare lontano da te.

 

SOLO ARTICOLO

Testo tratto da RIZA SALUTE NATURALE